Michael Bertiaux - Un Apprezzamento

Copyright © David Beth, 2008
Traduzione di Roberto Migliussi
 
Michael Bertiaux (nato nel 1935 a Seattle), autore del famoso Voudon Gnostic Workbook e Ierofante della Corrente Gnostica Voudon, è un eccezionale visionario  nei moderni studi occulti. Cresciuto in una famiglia liberale teosofica egli si avvicinò  ad un approccio spirituale ed esoterico alla religione e all’Essere da quel momento in avanti. Dopo aver studiato Filosofia a New Orleans e ordinato come Diacono nella Chiesa Anglicana Bertiaux fu inviato ad Haiti nel 1963 dove insegnò filosofia e dove fu incaricato del locale museo Anglicano. Fu in questa “isola magica” che Bertiaux incontrò il suo rettore spirituale, il Dottor Jean-Maine, che lo iniziò ai segreti della Gnosi Voudon. La sua stretta collaborazione con Jean-Maine, prima ad Haiti e quindi in seguito a Chicago, durò fino alla morte del maestro Voudon nei primi anni ’80. Ritornato da Haiti, Bertiaux trovò il clero Anglicano sospettoso dei suoi intimi contatti con i maghi Voudon e lentamente entrambe le parti si separarono. Arrivata alla conclusione la sua carriera clericale egli accettò una offerta da parte della Società Teosofica di lavorare e tenere conferenze presso la loro sede a Wheaton, Illinois, fuori Chicago. Subito dopo Bertiaux cambiò professione un’ultima volta per divenire un assistente sociale, una carriera che esercitò fino al suo ritiro in pensione. Il suo trasferimento seguente a Chicago lo riunì alla fine con il suo mentore il Dottor Jean-Maine che era stato esiliato da Haiti durante il regno del Presidente Duvalier.
Bertiaux rimane unico nel mondo spirituale. Il suo sistema di occultismo e di gnosi è differente da qualsiasi altro. Invece di ri-operare il passato occulto e aggrapparsi a teorie classiche egli opera principalmente su linee gnostiche-radioniche e di creatività esoterica. Profondamente radicato nel mondo magico e tradizioni del Voudon Esoterico, una forma molto elaborata ed esoterica insegnata a Bertiaux dal suo maestro Haitiano Jean-Maine, Bertiaux ha fatto in modo di introdurre un gran numero di altre correnti spirituali nel suo sistema rendendolo così ancora più potente. Il Voudon Esoterico essendo una tradizione altamente complessa e viva, permise agli adepti dell’Ordo Templi Orientis Antiqua e a La Couleuvre Noire guidati da Jean-Maine e Bertiaux, di assorbire altri sistemi in un modello veramente sincretico e gnostico universale. Per unire aree apparentemente così lontane come l’Idealismo Tedesco e la Teosofia, lo Shinto e il Bon-Po, Bertiaux ha composto una rete metafisica connettendoli e portandoli all’armonia occulta attraverso le trame  e la cabala del Voudon Esoterico. In tutti i documenti che formano le lezioni dell’O.T.O.A. e del L.C.N. Bertiaux delinea non soltanto un sistema di pratica occulta attraverso cui gli studenti possono sviluppare una tecnologia applicabile a qualsiasi operazione desiderata. La cruda energia generata dalla teurgia elementale e la riunione di adepti, spiriti e Les Vudu sono utilizzati per rendere potenti i mondi fantastici della logica esoterica, permettendo ai compagni e compagne del sistema di trasformare completamente se stessi, muoversi al di fuori dei cerchi del tempo ed entrare in uno stato di assoluta immortalità ed infinito.
In aggiunta alla sua metamorfosi esoterica Bertiaux inoltre pone in rilievo gli aspetti creativi della magia e gnosi. Oltre ad essere uno scrittore ed un filosofo, egli ha prodotto molte opere “evocative” di arte, incluso dipinti che sono stati utilizzati come strumenti magici e punti di passaggio al mondo degli spiriti. Egli non ha soltanto influenzato grandemente cerchie occulte contemporanee ed individui quali Kenneth Grant dell’O.T.O. Tifoniano, la scena della Chaos magick, ma anche musicisti e artisti quali Grant Morrison, creatore della serie a fumetti The Invisibles.