Malkah è la Sposa

Copyright © 2008 Nema 
Traduzione di Roberto Migliussi
 
Molte scuole iniziatiche ritengono che lo stato di densa materia sia una condizione da cui scappare. Le nozioni del salire ad un piano superiore di vibrazione spirituale, abbandonando la Ruota Karmica di morte e di nascita, raggiungendo lo stato dello Spirito puro ect., avvallano tutte la supposizione che la partecipazione alla vita della Materia è indesiderabile e inferiore rispetto a condizioni “superiori” di esistenza.
È facile comprendere come questa attitudine si sia sviluppata e mantenuta lungo i millenni – l’immaginazione umana opera al di là delle restrizioni delle leggi che governano la materia; quello che può essere immaginato, ma non manifestato fisicamente, genera desideri destinati alla frustrazione. La frustrazione a sua volta genera rabbia che alla fine si raffina in disprezzo. L’immaginazione fornisce un corso di azione alternativo, quantunque illusorio, per quelli che sono riluttanti ad accettare il dominio della legge fisica – uno stato di esistenza enunciato al di là della materia nel quale il desiderio non nasce, o, in alcune variazioni, può essere soddisfatto senza alcuna difficoltà.
Il corso di azione dell’immaginazione frustrata è una serie di prescrizioni di meditazioni, azioni, per cercare una ascensione dell’individuale dalla Materia allo Spirito. Estremi di ascetismo, persino fino al punto dell’auto-lesionismo, sono stati perseguiti lungo i tempi nella ricerca della libertà dalle restrizioni percepite nella materia.
Invece, coloro che hanno accettato le leggi fisiche come “reali” hanno imparato ad utilizzarle a loro vantaggio ed hanno superato le restrizioni apparentemente imposte da esse. Invece di cercare di superare le restrizioni del peso, massa e gravità attraverso il digiuno e la disciplina, l’ingegnere aerospaziale costruisce un veicolo non soltanto capace di volare ma con la facoltà di utilizzare interamente la forza gravitazionale della terra. Invece di aspirare alla moltiplicazione dei pani e dei pesci in agricoltura il ricercatore lavora pazientemente per sviluppare migliori raccolti dalle varietà di messe alimentari delle piante.
Gli esempi sono numerosi. Come specie l’Uomo sta costantemente superando le restrizioni precedenti nel piano fisico attraverso la scienza, la tecnologia, l’arte e l’ingegneria.
Nella tradizione occulta occidentale, il disprezzo per la Materia appare in grande frequenza tra coloro che si classificano come membri della “Grande Fratellanza Bianca”. Riguardo al settore della pratica Magica, l’antimaterialismo si traduce nella anti-sessualità, un orrore automatico della carne e dell’uso dei genitali come mezzi per generare potere Magico.
Questo orrore potrebbe aver origine in parte dalla pudicizia Apollinea associata alla Cristianità – un precoce apprendimento della morale può colorare il punto di vista di una persona per il resto della sua vita. Cosa più importante, d’altro canto, è la sequenza frustrazione-rabbia-disprezzo che sorge da una immaginazione non integrata. Vi sono leggi naturali che governano l’applicazione dello sforzo ad una situazione, e soltanto una corretta comprensione di queste legge permette una azione efficace.
La Materia Magica è utilizzata in qualunque situazione come occasione o contatto che connette l’operatore con i componenti che necessitano di cambiamento. La Magick opera sul principio della sincronicità direzionata, nella quale gli eventi apparentemente non connessi hanno luogo come se vi fosse una relazione causale tra di essi. Uno crea un talismano, lo carica e lo distrugge in un processo a due stadi con cui un oggetto fisico è utilizzato per creare una impressione sul mestruo astrale o non materiale, che in seguito (o simultaneamente o precedentemente) influenza gli eventi materiali in modo tale da farli avvenire in conformità con la volontà dell’operatore. Uno formula un germe di cambiamento, lo codifica nei materiali appropriati, rilascia il desiderio codificato in uno qualsiasi di una serie di metodi, e avanza verso il compito successivo, confidando che la semina astrale sarà effettiva.
Il piano fisico e le sue leggi forniscono i mezzi, i metodi e i fini per l’opera della Magick – la fonte della nostra frustrazione/tristezza è anche la fonte della nostra gioia. Esseri di puro spirito possono essere Mistici, ma non Maghi.
La terra, il sistema solare, l’Universo della realtà fisica è temporaneamente la nostra casa; un dono benedetto del e per il nostro Essere – così che noi possiamo sperimentare il Cambiamento e godere dell’opera della Volontà in esso.