Magick del Solstizio e Divinazione Oracolare

© Mishlen Linden, 2005
Traduzione di Roberto Migliussi
 
 
Scrivo brevemente questo testo prima del cambiamento dei periodi stagionali. Intorno a me le cose si stanno frantumando, fisicamente, emozionalmente, e magicamente, come le energie iniziano a mutare. ‘Periodi’ è un termine appropriato. La acqua scorre in una direzione, si ferma e scorre nell’altra direzione. Siamo ora in questo punto di quiete. Nel vuoto, tutte le cose possono essere create. Noi di solito andiamo avanti nei nostri programmi auto-creati e non prestiamo attenzione a ciò. Ora però questo è il tempo quando noi possiamo creare le nostre realtà. Noi possiamo scegliere e cambiare, se lo desideriamo, il corso presente delle nostre vite. Le celebrazioni del solstizio sono in genere di una natura celebrativa; propongo che noi gli diamo una forma più attiva. Ora è il momento di prendere in conto le principali direzioni della propria vita per divinare le possibilità attive e quindi scegliere.
La divinazione è l’arte di vedere l’intero modello; la foresta invece che gli alberi. Questo può essere realizzato dal lanciare la ‘attenzione’ propria fuori dal momento, proiettandola nello spazio senza tempo. Quando noi sentiamo un dolore in una parte del nostro corpo, noi stiamo portando là la nostra attenzione; quando noi diamo un messaggio, noi proiettiamo la nostra attenzione nei muscoli di quella persona, per sentire meglio i loro bisogni. . Quando noi evochiamo una forma-dio, la nostra attenzione va alla forma di coloro che gli concedono il potere. Noi possiamo anche scegliere di proiettare la nostra attenzione fuori dal flusso del tempo, in un momento infinito. Una visione che ritengo possa spiegare meglio questo è quella dei fili a mo’ di ragnatela di luce bianca risplendente che si intersecano uno con l’altro, ognuno partendo a grande velocità verso l’infinito. Ogni sentiero intrapreso è un filo risplendente e l’impressione quella del nostro Essere appeso come un ragno al suo centro. Quando esaminato più attentamente (spostando la nostra attenzione) il filo bianco diventa multicolori; da lì diventa immagini. Esse sono linee del possibile – il passato e il futuro.
Un’altra forma di divinazione che ho trovato di valore è quella di natura oracolare. In questo rituale di magick sessuale, prima compi un sacrificio a Mercurio (possibilmente bruciando l’incenso appropriato o rompendo uno specchio). Prepara un incrocio astralmente, e se lo desideri, fisicamente, e posiziona te stesso e il tuo partner al centro. Ogni direzione dovrebbe essere concentrata ai vari futuri e passati. Durante il risveglio e l’attività sessuale, il partecipante attivo dovrebbe concentrarsi sull’essere sospeso nell’Ora, il Bindu, mentre il partner passivo rimane aperto e vuoto il più possibile. Durante l’orgasmo, entrambi i maghi attivo e passivo dovrebbero proiettare il potere accumulato nel chakra della gola del partner passivo. La parte attiva a questo punto inizia a fare le domande che lui/lei desidera. Il partner passivo dovrebbe aprire la sua bocca – vuota – dentro lo stato della non-mente. Le parole o visioni si formeranno da sé nella gola del Passivo e si proietteranno all’esterno attraverso la bocca.
Ho trovato utili questi metodi per arrivare direttamente alla fonte dell’energia che il futuro contiene.